RAVASIANA – Il breviario del giorno dopo, 3

madre-teresa-di-calcutta 3

Domenica 21 agosto: # Senza originalità

Olà, cardinal Ravasi! Oggi mi viene con Madre Teresa di Calcutta! E chi può prendersela con Madre Teresa di Calcutta? Nessuno, è ovvio. Infatti è l’ultima ratio di quelli che vogliono cavarti dei soldi, e che dopo averti mandato il portachiavi (non richiesto), la matita e la gomma (non richieste), il cuore di cartone (non richiesto) con su scritto “Grazie, Elena!”, en désespoir de cause ti mandano il librettino (non richiesto) con le frasi di Madre Teresa di Calcutta sulla goccia che insieme alle altre gocce fa il grande mare. Mi sa che è matura per i Baci Perugina, la goccia che con le altre gocce.

Ora però vi chiederete, amici e amiche affezionati delle Ravasiane, cosa c’entrano Madre Teresa e la sua goccia con l’originalità, o meglio con l’assenza di originalità. C’entrano, c’entrano: perché scarsamente originali, anzi decisamente monotoni e sempre più o meno gli stessi per tutti sono, secondo il cardinale, i nostri peccati, peccatini e peccatucci; che però e dai e dai, e uno attaccato all’altro, e goccia inquinata sopra goccia inquinata fanno un grandissimo mare inquinato che impedisce il “rigurgito della coscienza”, cioè la conversione: “un’ininterrotta sequenza di difetti, di mancanze, di vizi sempre uguali, che segnalano la nostra comune appartenenza all’umanità fragile e peccatrice”.

Che smania di correzione, Cardinale. Fragile e peccatrice dice lei. Da rivedere in toto. Da raddrizzare. Da piegare nella forma conveniente. E se invece fossero, questi sempre uguali, queste invarianti, appunto perché sono sempre quelli, se fossero le colonne portanti dell’umanità, quelle che disegnano la sua essenza? Cos’è questa fretta di metterci le toppe? E belle larghe possibilmente, che non si veda quello che c’era sotto. Non le viene il dubbio che il rattoppo sia parecchio più noioso dello strappo? E, a proposito di gocce e di mare, che l’essere umano sia in sé, per essenza, inquinante?

2 thoughts on “RAVASIANA – Il breviario del giorno dopo, 3”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...