RAVASIANA – il breviario del giorno dopo, 1

sartre_22

NON SUGNU STATO IO!

Ravasiana: poiché il cardinal Ravasi insiste nel pubblicare settimanalmente, sulla prima pagina della Domenica del Sole, il suo scipido Breviario a edificazione del pubblico, mi vedo costretta a inaugurare questa rubrica per parare il lunedì la loffiata della domenica.

Domenica 7 agosto: # Avere – Essere

A proposito di avere vs. essere, dopo aver citato Nuccio Ordine che in un centone di citazioni, nella prima frase della prima pagina del suo dotto lavoro di raccolta (e chissà se il cardinale ha letto oltre) cita un “prete rivoluzionario ottocentesco calabrese”, Ravasi continua citando, come di dovere, Erich Fromm; poi però, preso dalla frenesia del citare, cita “la terribile definizione dell’Essere e il Nulla di Sartre: ‘Io sono ciò che ho’”. E qui la citazione non mi torna tanto: potrebbe gentilmente il cardinale specificarne il contesto? Perché francamente “io sono ciò che ho” non mi suona particolarmente sartriano, anzi non mi suona sartriano per nulla, né per il dritto né per il rovescio. Ma magari il cardinale si confonde con Feuerbach (“l’uomo è ciò che mangia”), o con D’Annunzio (“io ho quel che ho donato”). Oppure, più semplicemente, gli si sono rimescolati i bigliettini dei Baci Perugina.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...